Il Calendario dello Svezzamento

Lo stufatino...

 

Già a chiamarlo così, con quel diminutivo, "ino", mi pare che ci guadagni il mio umore. Perché lo stufato conforta, quasi come una zuppa o purè, gli animi "afflitti":-). O in fase di settimana da lunedì perenne: quando non ne riesce una giusta e sai che va beh è lunedì (e io "odio il lunedì") e questa cosa continua, martedì e mercoledì.
Io, memore del profumino da stufato serio alla Julia Child, mi sono cimentata con una versione che a dire il vero con il "boeuf bourguignon" ha poco a che vedere. Tipico della sottoscritta. A mia discolpa due fattori: la pupa e la nonna (la "bis" dell'aliciotta per intenderci). La prima ancora a dieta bianca, la seconda a dieta light, causa diabete fuori controllo.

Voi cosa amate degli stufati? Personalmente adoro il profumo, la lunghezza di cottura (son matta??) e quel "calduccio consistenza brodosa" che finisce nel piatto. Poi che siano di carne, o pesce (magari in versione tajine o ) o di sole verdure per me è poco importante.
Per farla breve mi conforta quella casseruola (il mio sogno sarebbe una vera, vera Le Creuset total white) che borbotta sul fuoco, rigorosamente basso, a cui puoi dedicare un'attenzione abbastanza saltuaria in quel paio d'ore circa di cottura. E per me che appartengo alla categoria di chi ogni tanto si dimentica la pentola sul fuoco, preparare lo stufato è "tranquillizzante". 

Se poi optate per la versione infornata, sulla scia di Julia Child, diventa ancora più semplice:-).
 
Trovo incredibile la capacità dello stufato di diventare diverso a seconda dei paesi e delle tradizioni, tanto che una ricetta a tutta prima molto casalinga e dai sapori "nostrani", con l'aggiunta di spezie o la variazione della modalità di cottura si trasforma in un soggetto culinario altamente esotico. 
Beh per me è affascinante e oltremodo divertente, considerato che in cucina sono "irriverente" ai percorsi tradizionali:-).
Ergo, quando si parla di stufato non andate immediatamente a pensare al solito spezzattino con qualche verdura e molta "puciacca" perché in realtà c'è un mondo davanti di gulash, "boeuf bourguignonne", carbonade, tajine, Irish stew, per non parlare di tutti gli stufati speziati thai&co. 
 
Chiusa la digressione, veniamo al nostro "stufatino". 
Io ho scelto tutte verdure rigorosamente bianche, perché? Una mania di questo periodo, a cui si è aggiunto il fatto che sono partita dal topinambur, che doveva assolutamente essere presente. Dalle sue proprietà pare infatti che grazie all'inulina contenuta possa avere effetti positivi sul diabete (quasi miracolosi, stando agli ultimi studi scientifici), abbassando i livelli di glicemia.
E siccome ho cercato di convincere più volte mia nonna all'assaggio (e uso) del tubero, ho provato a proporglielo a cena da noi:-).
Naturale poi che il topinambur sia perfetto pure per i pupi, anche di piccolo formato.
Ladies&Gentlemen, et voilà "il nostro stufatino invernale". Bon Appetit!
piesse. le porzioni sono per quattro (noi tre+nonna), se volete la porzione per singolo pupo dividete per cinque-sei le quantità e ricavate.
  
Ingredienti (per quattro)
400 gr di carne di vitello (tipo noce o spalla)
300 gr di topinambur
1 patata
1 spicchio di sedano rapa (circa 150 gr)
1/2 mela
1 cipollotto
1 spicchio di aglio
erbe aromatiche (alloro, rosmarino, salvia in mazzetto poi da togliere)
olio EVO
brodo vegetale
bacche di ginepro, chiodi di garofano
(eventuale sale)
 
Procedimento
Tagliate la carne a pezzi (tipo spezzattino) e pulite le verdure, tagliandole tutte a pezzetti, e affettando il cipollotto. Lasciate stufare lo spicchio d'aglio intero (che poi toglierete) e il cipollotto con il mazzetto di erbe aromatiche, aggiungete la carne e le spezie, rosolate leggermente. Unite il resto delle verdure e bagnate con il brodo fino a raggiungere metà dell'altezza del vostro stufato. Coprite con coperchio, abbassate il fuoco. La cottura deve essere lenta, lenta, ogni tanto girate e controllate che non si sia consumato troppo brodo. I vostro stufato sarà pronto quando la carne sarà bella morbida e il tutto ben saporito:-). 
 
 
 

10 commenti

 
Elisabetta ha scritto 3 anni 43 settimane fa

allora

dovrò scovare meglio!! l'altro gg. stavo per acquistare delle lunghe radici bianche confezionate, che qdo le ho viste ho pensato a te ed alle famose pastinache...ma sopra c'era scritto Radici di Soncino (CR)...quindi le ho rimesse al loro posto, delusa... magari c'entravano qlcsa con la scorzonera??

 
Elisabetta ha scritto 3 anni 43 settimane fa

grazie

del suggerimento, ma come al solito i miei supermercati di fiducia sono piccoli e poco esotico-fili....indi, difficile trovare simili ortaggi (manco lo zenzero essicato, figurati quello fresco!)...proverò a cercare altrove..

miralda ha scritto 3 anni 43 settimane fa

ma no dai, oggi li ho visti persino alla Despar

in una rapida incursione "mi manca latte e farina".

 
carlotta ha scritto 3 anni 43 settimane fa

Ciao Miranda, sei tra i

Ciao Miranda, sei tra i nostri links: tante amiche-mamme di bebe' ci hanno ringraziato per aver fatto conoscere il tuo blog, molto utile!!
In famiglia adoriamo il topinambour, qui a Lux si usa tanto, come anche la pastinaca.
...alla prossima, e grazie!!

miralda ha scritto 3 anni 43 settimane fa

grazie a te Carlotta! sì nei paesi del Nord il carciofo di

Gerusalemme (come in inglese chiamano il topinambur) e la pastinaca sono molto comuni, come tante altre verdure che da noi sono una rarità:-)

 
Elisabetta ha scritto 3 anni 43 settimane fa

che profumino...

mi pare già di sentirlo!! da provare absolutely...io i topinambur credo di non mangiarli tipo da 25 anni o giù di lì....da rimediare, ma dove trovarli?? buon we a tutti.

miralda ha scritto 3 anni 43 settimane fa

in realtà ormai li si trova un po' ovunque

supermercati compresi durante la stagione invernale... spesso li trovi vicino allo zenzero fresco, forse per una vaga somiglianza esterna:-)...

 
Mela ha scritto 3 anni 43 settimane fa

"Topinambur? Chi era costui.."

Io non ho mai provato il "tubero", ma se così è, come dici, sarebbe salutare inserirlo regolarmente nella nostra dieta... devo provare a cercarlo, non l'ho mai visto in giro dalle mie parti.

 
Vero ha scritto 3 anni 44 settimane fa

che meraviglia lo stufatino

che meraviglia lo stufatino di topini!! non conoscevo assolutamente le sue doti salutari, ennesima ragione in più per consumarne a iosa!
meno male che ho iniziatoad usare il bloggatore, altrimenti post e blog deliziosi come il tuo quando li avrei trovati!
un abbraccio
Vero

miralda ha scritto 3 anni 43 settimane fa

felice di conoscerti Vero, sì lo stufatino

 di topini è una meraviglia!

Mi trovi anche qui…

Archivio

November 2014
LunMarMerGioVenSabDom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930