Il Calendario dello Svezzamento

Topic “12-18 mesi”

Un Fior Fiore di gelato. Frutti rossi alla menta e vaniglia Bourbon

Sanno di bosco, passeggiate in montagna ed estate che sfiora leggera l’autunno. Amo i frutti rossi: lamponi, more, mirtilli e ribes. E fragoline. Tra i frutti sono quelli che più toccano la mia memoria, che evocano posti e ricordi. In inverno mi mancano, anzi, ormai, direi “ci” che qui Alice è una vera appassionata e Lea promette di diventarlo.Mi è capitato di attraversare un vero e proprio periodo “rosso bosco” (vezzo d’artista? anche no:-)) e nel programmare ricette e pezzi (anche per il prossimo libro)  continuavo ad infilarli freschi o disidratati qua e là. Non me ne accorgevo, alla ricerca della mia cara memoria estiva, fino a quando Miss Cia mi ha fatto notare che forse era il caso di cambiare nota:-).

L'Uno di Lea. Buon Compleanno!

Il primo figlio è un po’ come quel primo innamoramento che ti lascia stordito e poco capace di distinguere. Pensi di aver compreso tutto, aver conservato sensazioni e ricordi a piene mani. Poi capisci. La volta dopo. Non è che tu sia diventato più bravo, o che il tempo sia capace di rallentamenti che non ti costringano continuamente alla rincorsa. Anzi. Però sai che ti devi costringere a guardare e guardare un’altra volta, annusando quell’aria, quel sapore che pare duri sempre e il momento dopo è già andato. E oggi, 8 marzo, che è uno, questo primo compleanno è di Lea ma è anche mio. 

Happy new year!

Non so bene come andrà l'anno nuovo, per il momento sto ancora cercando di tenere la traccia di quello che finisce oggi. E ringraziando di essere sopravvissuta (che con due pupe, un lavoro mai interrotto e diversi progetti nella testa non è sempre facile:-)). Però ci sono, e seppur molto stanca, un po' nervosetta e irrequieta dopotutto sono ancora io. La me che conosco o quasi. Vorrei fare, essere di più (soprattutto per le mie figlie, lol) e correre e tanto altro ma come dicevo non è proprio la cosa più semplice in questo momento. Guardo la mia famiglia, quella che danza intorno a me e cresce e ride e dopotutto, ecco, sono felice. 

Non so bene che anno nuovo augurarmi o augurarci... o forse sì. Felice, of course, pieno di sorprese (piacevoli:-)), fortunato ma soprattutto spensierato, non sempre, ma almeno qualche volta. Un po' come quando eravamo bambini e sapevamo di avere tutto il meglio nelle nostre mani, come non ci fosse un domani. E non fosse importante contare i giorni ma viverli.

Happy New Year!

Mi trovi anche qui…

Archivio

February 2016
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
29123456